Gli ingredienti

Usiamo gli ingredienti più semplici che ci siano: acqua, farina, lievito, olio e sale.

La maturazione di tutti i nostri impasti è sempre compresa tra i 3 e i 5° C e tra le 24 e le 48 ore; questo ci permette di utilizzare pochissimo lievito, una quantità che varia tra l’1 e il 2% della massa totale.
Questo mix tra tempi di lievitazione, quantità di lievito e temperatura è alla base della leggerezza e digeribilità dei nostri prodotti.
Solo un cenno alla scelta di utilizzare lievito di birra fresco: la ricetta madre di questa pizzetta nata a Imola a metà tra gli anni ‘50 prevede l’utilizzo del lievito di birra. In questi anni di grande, giusto e sacrosanto ritorno alla ribalta del lievito madre o pasta acida, abbiamo considerato l’opportunità di sostituirlo nonostante il nostro attaccamento alla tradizione.
Riteniamo che questo tipo di lievito meglio si adatti ai grandi lievitati, ai dolci (pandoro e panettone), riconoscendogli anche nel salato ottimi risultati, nel nostro caso specifico però, probabilmente per la particolarità dell’utilizzo del tegamino, siamo convinti che il risultato migliore sia ancora e sempre quello della ricetta originale.
Invitiamo quindi tutti soprattutto coloro che hanno in questi anni abbandonato i prodotti a base di lievito di birra a provare almeno una volta le nostre pizze e focacce, proprio a dimostrazione che, se usate nelle quantità giuste e con i corretti metodi di maturazione, il lievito di birra risulta leggero e digeribile, sicuramente non meno del lievito madre.
Rinnoviamo gli ingredienti delle nostre focacce e pizzette a seconda delle specialità stagionali e poi ci sbizzarriamo secondo la nostra fantasia, creando impasti sempre diversi per aggiungere nuovi sapori alle nostre focacce.

Prova i nostri impasti alla zucca, alle patate, al curry, al farro, al kamut.

Soffici, saporitissimi, e soprattutto genuini… ce n’è per tutti i gusti!